Il progetto

ESPRESSIONE, prima che un luogo di possibile cura, è un luogo di incontro e di parola. Il nostro principio è l’accoglienza di chiunque si rivolga alla Clinica Psicoanalitica, portatore di una domanda diretta o indiretta, perché il professionista non mette a disposizione soltanto le proprie competenze professionali ma, attraverso l’ascolto e lo scambio verbale, aiuta a liberare la parola (F. Dolto). L’attività clinica, psicoanaliticamente orientata, è determinata dalla storia di ogni singolo soggetto, dunque in divenire.

L’attività di cura all ’interno del contesto istituzionale implica necessariamente un legame sociale con la rete di servizi terapeutici e riabilitativi, al fine di ottimizzare tutte le risorse utili al benessere psicosociale della persona.

IL NOSTRO ASCOLTO

Il modello teorico-clinico di ESPRESSIONE istituisce e rappresenta una Clinica psicoanalitica come luogo di comunicazione in cui la persona non è mai sola.

Ognuno trova uno spazio e un tempo per sé, può condividere le proprie esperienze e confrontarsi con il professionista sempre disponibile all’incontro.

A tutti viene offerta la possibilità di raccontarsi sia che si desideri intraprendere un percorso personale sia che si cerchi un luogo, un momento e un modo per liberare pensieri ed emozioni.

Ansia, preoccupazioni e perplessità trovano sempre una dimensione nella comunicazione e un senso attraverso la parola che, pronunciata da chi parla, viene rilanciata da chi ascolta.

IL DISCORSO FAMILIARE

L’assistenza sociale e socio-sanitaria nel materno-infantile, area in cui l’Associazione opera particolarmente (maternità, minori abbandonati, orfani o in situazioni di disadattamento o devianza, famiglie multiproblematiche), viene svolta attraverso un’accoglienza e una presa in carico di tutti i soggetti richiedenti (a titolo esemplificativo, madre, padre, bambino), attraverso un percorso di sostegno alla genitorialità, una consulenza psicologica o un percorso psicoterapeutico, sulla scorta di un’analisi della domanda familiare. Espressione, infatti, estende i principi della Maison Verte, indirizzati a bambini e genitori, a tutti coloro che vi si rivolgono istituendosi, quindi, come luogo di incontro, di comunicazione e di scambio.